Il Segreto sulla vendita delle Nuove Sim NFC per Smartphone.

+1+2+3+4+5 (No Ratings Yet)
Loading ... Loading ...

Spedisci questo Post Spedisci questo Post

Adv..

Link NativoLink Nativo

commenti Commenta Post

RSS CommentsCommenti RSS

Error: Unable to create directory /home/elblaz/public_html/wp-content/uploads/2014/07. Is its parent directory writable by the server?
By il Blazer
20 December, 2012
Adv..

E’ di oggi la notizia apparsa sul sito “pianetacellulare.it”
( http://www.pianetacellulare.it/post/Operatori/24120_PosteMobile-a-Milano-iniziati-i-pagamenti-tramite-NFC.php )
secondo la quale la divisione mobile del servizio postale italiano, già da anni attivo nel settore della telefonia mobile,  ha iniziato ufficialmente la commercializzazione delle nuove SIM abilitate NFC (Near field communications).

Il sistema di pagamento NFC tramite cellulari smartphone

Questa “nuova” tecnologia, come già ampiamente discusso in questo precedente nostro articolo, consentirà ai possessori di uno smartphone con Chip NFC di pagare tramite Pos senza dover “strisciare” la carta di credito, ma semplicemente avvicinando lo smartphone al Pos stesso ad una certa distanza.La Sim NFC integrerà al suo interno una Carta PostePay virtuale che, una volta caricata online come una normale carta di debito prepagata, consentirà potenzialmente qualsiasi tipo di pagamento.
Per acquisti fino a 25 eur, come osservato dal sito pianetacellulare.it, non sarà nemmeno necessario digitare il codice segreto della carta ormai perfettamente integrata, virtualizzata nel telefonito.
Pensiamo ai “vantaggi”, immaginate che vi rubino il telefono, il ladro potrà fare acquisti liberamente purché le operazioni di pagamento possano essere inferiori ai 25 eur, e ne avrà tutto il tempo perché finché non riuscirete a bloccare la Sim, il ladro “impersonerà voi stessi”. Vogliamo usare il verbo “impersonare” visto che non ci sono limiti nella tipologia di dati inseribili in una SIM NFC, presto infatti, anzi prestissimo, l’integrazione di questi dati in questi microchip consentirà di rendere disponibili sul cellulare anche servizi di e-Government della Pubblica Amministrazione per l’identificazione e il riconoscimento digitale, trasferendo direttamente sulla SIM addirittura la vostra carta d’identità, il vostro passaporto, la tessera sanitaria, la patente, la firma elettronica e via dicendo.
Da oggi quindi le campagne pubblicitarie e i media in generale si adopereranno per convincervi di questa nuova, vantaggiosa e irrununciabile quanto reale opportunità. Appena queste modalità operative avranno preso sufficientemente campo, a tal punto che il cittadino non avrà più i mezzi per pagare e per usufruire di tutti i servizi in modo tradizionale, i media si adopereranno per concentrare la vostra attenzione di cittadino sul possibile furto di identità che potrebbe avvenire semplicemente a seguito del furto del vostro telefonino. Su tali furti si creeranno intere trasmissioni televisive che con la partecipazione e la testimonianza delle vittime di tali furti faranno scattare nel cittadino il vero e proprio panico.
A seguito del panico così creato ad arte, verrà velocemente offerta con le stesse tecniche sopraelencate una soluzione o meglio La Soluzione.Tale soluzione sembrerà la più logica e in un primo tempo verrà abbracciata e condivisa di buon grado da tutti i cittadini, sarà un “Nuovo” Microchip chiamato RFID (Radio Frequency Identification) che su richiesta degli stessi cittadini verrà impiantato loro sottopelle.Si tratterà dello stesso chip già inserito sotto la cute di cani e gatti e con le stessa procedura di innesto(si veda in rete a proposito “www.anagrafenazionalefelina.it” e “http://www.anagrafecanina.com”). Essendo impiantato sottopelle il chip non potrà essere rubato, rendendo agli occhi del cittadino impossibile il furto di identità e liberando il cittadino stesso dal panico.
Questo ovviamente costituirà la fine dell’umanità così come la conosciamo oggi e potrebbe essere un punto di non ritorno.
Tanti in rete vedono in questo prossimo avvenimento l’avvento dell’Anticristo secondo quanto scritto sul libro dell’Apocalisse dell’apostolo Giovanni anche chiamato Rivelazione o Libro della Rivelazione ossia l’ultimo libro del Nuovo Testamento che insieme al Vecchio Testamento compone la Bibbia.

Apocalisse 13:16 Inoltre obbligò tutti, piccoli e grandi, ricchi e poveri, liberi e schiavi, a farsi mettere un marchio sulla mano destra o sulla fronte.

Apocalisse 13:17 Nessuno poteva comprare o vendere se non portava il marchio, cioè il nome della bestia o il numero che corrisponde al suo nome.

Apocalisse 13:18 Qui sta la sapienza. Chi ha intelligenza, calcoli il numero della bestia, perché è un numero d’uomo; e il suo numero è seicentosessantasei.

il microchip RFID

Profezie o no, quel che è vero è che tutti i cittadini verranno marchiati e controllati in tutte le loro attività, acquisti, abitudini, stato di salute, spostamenti, e a tal proposito si è già ampiamente scritto in questo nostro precedente articolo intitolato: “Dal Portafoglio elettronico con Nfc al Chip RFid, ad un passo dalla schiavitù globale.” e ancora “Controllo e schiavitù globale potrebbero passare dal Chip “Tatuaggio”.
Il “Tag” questa volta non avverrà su Facebook, ma nel mondo reale, nella vita quotidiana dei cittadini “Taggati”.
Non ci sono parole per descrivere una così terrificante realtà che renderà l’uomo un semplice “device”, una periferica collegata in rete  che verrà tenuta in vita al solo ed unico scopo di lavorare per consumare a vantaggio di un unica elite che controlla, Banche, Multinazionali Assicurazioni, Catene di distribuzione, e tutto quello che riuscite ad immaginare.
Questa aberrante realtà non appartiene purtroppo alla fantasia di alcuni, ma è già realtà per molti volontari che si sono già fatti impiantare il microchip RFID e potrebbe essere una realtà per tutti i cittadini americani già nel corso del 2013 a seguito dell’approvazione della riforma sanitaria intrapresa dal presidente degli Stati Uniti, anche detta ObamaCare.

Argomenti trattati:
, , , , , , , , ,
Adv..

Posts Correlati:

Taggati con: , , , , , , , , ,

Adv..